sabato 1 giugno 2013

Day 1149

Terza serata al cinema, questa volta per "Il Grande Gatsby" (di Baz Luhrmann, USA/Australia, 2013). 
Al di là dello stupore della durata, ben 140' per un romanzo di sole 180 pagine, si può dire che ci fossero due supercontinuity:
- la prima, quella condotta da Luhrmann, che ci ha portato al cinema a rivedere "Moulin Rouge", nel caso qualcuno se lo fosse perso; 
 - la seconda, quella che ha circolato anche su Facebook, molto più avvincente, legata al mito di Jack/Leonardo Di Caprio in "Titanic". Stessa posa e quasi evoluzione dello stesso personaggio: secondo questa leggenda Jack, affondato nel 1912, sarebbe riuscito a salvarsi ed arricchirsi per comparire nelle vesti di Gatsby, un personaggio dal passato annebbiato che, quasi a farlo apposta, morirà anch'esso nell'acqua. 
Di Caprio è un predestinato. 

Voto: 7-

video

Nessun commento:

Posta un commento

 

Back in 5 Minutes Design by Insight © 2009